Gianluca Conti, Presidente Yacht Club Livorno

Come sempre è un piacere e una grande emozione ospitare la partenza della 151 Miglia-Trofeo
Cetilar. È uno spettacolo grandioso e siamo orgogliosi di farne parte. Approfitto di questo
momento per ringraziare lo Yacht Club Punta Ala e lo Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa
per la solidarietà che ci hanno dimostrato in questi giorni, in un momento particolarmente difficile per il nostro club e per la sua sopravvivenza.

Alessandro Masini, Presidente Yacht Club Punta Ala

Questo evento non vive solo grazie alla nostra organizzazione, ma alla presenza di armatori e velisti che partecipano sempre più numerosi, edizione dopo edizione. A loro va il nostro ringraziamento, come ai partner che ci sostengono ogni anno: dai nostri sponsor storici PharmaNutra, Slam e Rigoni di Asiago, ai nuovi come Acqua dell’Elba.


Roberto Lacorte, Presidente Yacht Club Repubblica Marinara di Pisa

Parlerò poco, perché altrimenti mi emoziono troppo, ma è impossibile non farlo davanti a uno spettacolo come la 151 Miglia-Trofeo Cetilar. Ringrazio anch’io tutti i partecipanti perché ci hanno consentito di battere un nuovo record d’iscritti.

Filippo Nogarin, Sindaco di Livorno

”La 151 Miglia-Trofeo Cetilar è per noi un evento di assoluta importanza, stiamo puntando tantissimo sullo sport e nell’ambito della vela questo è un evento al top. E’ un onore poter ospitare questa regata, sta continuando a crescere e contiamo di puntarci sempre di più in futuro.

Alessandro Mei, Vicepresidente Federazione Italiana Vela

Ringrazio i circoli organizzatori per l’invito e porto i saluti del Presidente Francesco Ettorre, rimasto a Genova per un impegno precedente, ma che ha promesso di essere qui il prossimo anno. Vediamo crescere questa manifestazione ogni anno, ed è dovuto semplicemente alla capacità del comitato organizzatore che riesce sempre ad arricchire questo evento, diventato in pochissimi anni una grande festa della vela.

Fabrizio Gagliardi, Presidente Unione Vela d’Altura Italiana

Parlo in rappresentanza degli armatori e qui ce ne sono davvero tanti… La 151 Miglia-Trofeo Cetilar è un evento molto importante, cresciuto in pochi anni, tappa irrinunciabile per chi vuole vincere il Campionato Italiano Offshore. Mi fa piacere vedere così tanti velisti, e a nome di tutti gli armatori che rappresento, ringrazio il comitato organizzatore.

Andrew McIrvine, Segretario Generale dell’International Maxi Association

Quando anni fa Roberto Lacorte mi ha contattato la prima volta, non sapevo ancora di trovarmi di fronte una regata del genere: è la seconda volta che assisto alla partenza, questa volta però sarò a bordo della barca di Roberto, SuperNikka, quindi potrò viverla in prima persona.

Gabriele Bruni, Tattico Endlessgame

Per me è la quarta 151 Miglia-Trofeo Cetilar, una regata bellissima, la più bella dell’anno insieme alla Palermo-Montecarlo. Ci sono tante barche, tanti livelli, professionisti, amatori, gente che si diverte: un mix perfetto per una regata d’altura.

 Francesco Ivaldi, Tattico Storm System

”Siamo in regata su un piccolo 30 piedi, ma non è la prima volta, siamo abituati a vivere queste belle avventure, anzi, qualche volta ci è andata anche bene… La barca corre e andiamo in acqua per divertirci.

Tommaso Chieffi, Tattico di SuperNikka

E’ la mia seconda esperienza in questa regata molto divertente, perché tocca l’isola della Giraglia, il passaggio vicino all’Elba e poi Punta Ala, un campo di regata abbastanza difficile con condizioni variabili. Quest’anno dovremmo avere un po’ più di vento, dovrebbe essere più regolare e quindi contiamo di arrivare in fretta, probabilmente già in mattinata a Punta Ala.

Ian Lipinski, doppio vincitore della Mini Transat nel 2015 e il 2017, a bordo di SuperNikka

Sono stato un po’ impressionato di navigare con così tanta gente a bordo, io sono più abituato a farlo da solo, e sono impaziente di cominciare la regata. Abbiamo fatto qualche uscita di allenamento, io mi occuperò del meteo per aiutare il tattico a prendere le decisioni durante la regata.