Vela, Mylius Cup: vince Ars Unadei romani Biscarini-Rocchi

Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Vela, nelle acque dell’isola di Tiberio, in classe 4 del raggruppamento ORC, vincono anche i napoletani di Suakin II di Francesco Golia (RYCC Savoia),con il tattico Roberto Cosentino.

Nella giornata conclusiva della Rolex Capri Sailing Week, nelle acque capresi, il team di Ars Una, degli armatori romani Biscarini-Rocchi (ASD Granlasco), si aggiudica la Mylius Cup sul filo di lana superando Oscar 3 e Frà Diavolo.

Al Campionato Nazionale del Tirreno si laureano campioni 2018 in overall, nel gruppo delle barche grandi, Freccia Rossa, di Vadim Yakimenco (YC Ancona), in quelle piccole, X-Real degli armatori veneti Servadio-Cavagnis. La classica premiazione nella piazzetta di Capri, gremita da turisti e velisti, ha di fatto concluso la settimana velica della Rolex Capri Sailing Week che ha visto in regata oltre mille velisti e 121 barche.

Vela, le barche più grandi

CNT – Nel raggruppamento ORC-A, composto dalle barche più grandi e diviso in quattro classi, Freccia Rossavince nella divisione race, mentre tra i Crociera classe 0 la vittoria è appannaggio  di Ulikadi Stefano Masi (RCC Tevere e Remo); nei Crociera classe 1 vince Chestress 3di Ghislanzoni (YC Italiano) e tra i Crociera classe 2 successo finale per Morgan IVdi Nicola De Gemmis (CC Barion).

Nel raggruppamento ORC-B, composto dalle barche più piccole e diviso in due classi, il team X-Real(Il Portodimare) ha superato in Classe 3, grazie ai suoi piazzamenti costanti sul podio ogni giorno, il favorito Nereis di Fabio Cosentino (autore di tre vittorie in 5 regate). In Classe 4 l’imbarcazione napoletana Suakin II, di Francesco Golia (RYCC Savoia), vince con largo anticipo sui diretti rivali chiudendo al 5° posto assoluto in classifica overall e dimostrando di aver un team estremamente affiatato e preparato.

Le barche del cantiere Mylius

Finale al cardiopalma tra le imbarcazioni del cantiere Mylius. Alla ultima regata erano in tre al comando della classifica a pari punti, ma in regata ad aver la meglio ed aggiudicarsi il titolo è stato il team di Ars Una(Biscarini-Rocchi) che hanno vinto la prova conclusiva e superato di un solo punto Oscar 3, di Aldo Parisotto (YC Cala Dé Medici) e di due Frà Diavolo(Vincenzo Addessi).

Maxi Yacht

Tutto confermato invece, anche dopo l’ultima regata della Rolex Capri Sailing Week dedicata ai Maxi
yacht, con la vittoria finale di Pepe Cannonball, dell’armatore Dario Ferrari (YC Costa Smeralda) tra i
racer, nonostante la vittoria di giornata di Caol Ila R (YCCS), del londinese Alex Shaerer,  che chiude al
secondo gradino del podio, mentre terzo termina Jethou  del baronetto inglese sir Peter Ogden. Tra i
racer/cruiser Supernikka,il Vismara Mills 62 di Roberto Lacorte (Y.C.R.M. Pisa) cede la vittoria di
giornata ai rivali di Lorina 1895 ma si aggiudica il primo gradino del podio in classifica generale precedendo proprio lo Swan 601 di Jean Pierre Barjon (YC De France). Terza posizione finale per Spectredi Peter Dubens (Royal Thames Yacht Club).

info www.rolexcaprisailingweek.com

Per una stampa libera


sostieni il nostro lavoro con una donazione

Le donazioni con PAYPAL sono sicure al 100%



Facebook
Twitter
LinkedIn
Pinterest
Pocket
WhatsApp

Rimani in contatto con il Network de Il Tabloid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Potrebbe interessarti

Scelti dall'editore